TOP
elenco di cibi per celiaci

Cosa può mangiare un celiaco? Una guida rapida con ricette

L’intolleranza al glutine, detta anche “celiachia” è un’infiammazione dell’intestino tenue che avviene dopo l’ingestione di alimenti contenenti glutine, una sostanza presente principalmente in prodotti derivati dal grano come pane e pasta.

Èdunque fondamentale per le persone affette da celiachia trovare alternative senza glutine. Per fortuna al giorno d’oggi è disponibile un’ampia varietà di cibi per celiaci facilmente reperibili. Scopriamo nel dettaglio cosa può mangiare un celiaco.

Cosa può mangiare un celiaco? Elenco dei cibi per celiaci

Il glutine è un complesso proteico presente in alcuni cereali. Esistono però varietà che ne sono privi o vengono lavorati per creare farine utilizzate per la produzione di alimenti per celiaci. Alcuni alimenti trasformati, non appartenenti a questa classe di prodotti, potrebbero contenere glutine. L’esempio più lampante sono gli alimenti impanati.

L’unica terapia per chi soffre di celiachia è seguire un’alimentazione senza glutine. Prima però bisogna sapere cosa può mangiare un celiaco e consumare solo cibi adatti. Inoltre, quando si mangia fuori è bene far presente al personale del ristorante di essere intolleranti al glutine, per evitare contaminazioni con prodotti tossici per celiaci.

Vediamo ora dove questa proteina può nascondersi e cosa può mangiare un celiaco.

 

cereali che può mangiare un celiaco

 

Cereali, farine e derivati

Esistono varie tipologie di cereali che sono privi di glutine e possono quindi essere consumati dai celiaci. Vediamo i cereali che possono o non possono essere consumati dai celiaci.

 

Varietà permesse di cerali, farine e derivati

  • Riso
  • Mais
  • Miglio
  • Amaranto
  • Grano Saraceno
  • Teff
  • Quinoa
  • Sorgo

Nel catalogo prodotti di Almaverde Bio sono disponibili farine per celiaci ottenute da cereali senza glutine perfette per la preparazione di dolci biologici senza glutine o di pane per celiaci e quinoa biologica da utilizzare in insalate e zuppe di verdura.

 

Alimenti a rischio

  • Prodotti industriali preparati con cereali permessi come farine, mix di cereali, semole e pop corn confezionati
  • Prodotti contenenti amido di frumento deglutinato o malto
  • Prodotti preparati con avena

Questi alimenti potrebbero contenere glutine, e per questo sono considerati rischiosi per chi soffre di celiachia. Infatti, anche se sono stati preparati con cereali adatti ai celiaci, possono contenere tracce di glutine provenienti da altri ingredienti usati. Per evitare rischi, è opportuno controllare attentamente la lista degli ingredienti utilizzati.

L’avena invece è un alimento che contiene una quantità minima di glutine ma non può essere definito come un cibo per celiaci. Come riportato dall’Associazione Italiana Celiachia, non tutte le persone sensibili al glutine riescono a consumare l’avena senza conseguenze. Sono comunque in commercio prodotti come i fiocchi di avena certificati “senza glutine”.

 

Alimenti vietati

  • Farro
  • Grano tenero
  • Grano duro
  • Grano Kamut
  • Orzo
  • Segale
  • Seitan

Tutti i derivati di questi cereali come pane, farine, crusche, cous cous sono alimenti assolutamente da evitare nel caso si soffra di celiachia.

 

elenco di carne che può mangiare un celiaco

 

Che carne può mangiare un celiaco?

La carne è un alimento sicuro per i celiaci, ma bisogna prestare attenzione ad alcuni prodotti derivati. Infatti, è importante che la carne sia naturale, quindi non trattata con altri ingredienti o conservata con additivi. Vediamo quali tipi di carne può mangiare un celiaco

 

Varietà permesse di carne

  • Tutti i tipi di carne, bianca o rossa, al naturale
  • Bresaola
  • Prosciutto crudo
  • Speck

 

Alimenti a rischio

  • Prosciutto cotto
  • Salame
  • Würstel
  • Affettati di tacchino
  • Affettati di pollo
  • Hamburger già pronti

 

Alimenti vietati

  • Carne impanata
  • Cotolette
  • Preparazioni di carne con pan grattato negli ingredienti

 

pesce che non contiene glutine

 

Quale pesce contiene il glutine?

Il pesce è un altro alimento che può essere mangiato dai celiaci perché non contiene glutine. Come per altri alimenti bisogna stare attenti.

 

Varietà permesse di pesce

  • Pesce fresco
  • Pesce surgelato
  • Molluschi
  • Crostacei
  • Pesce conservato al naturale
  • Pesce sott’olio
  • Pesce sotto sale

 

Alimenti a rischio

  • Piatti pronti a base di pesce
  • Omogenizzati a base di pesce
  • Surimi – composto da merluzzo e amidi. In commercio sono disponibili anche senza glutine.

 

Alimenti vietati

  • Pesce impanato senza dicitura “senza glutine”

 

Nel catalogo prodotti di Almaverde Bio è disponibile un’ampia selezione di prodotti ittici da acquacoltura biologica come pesci freschi biologici e pesci surgelati biologici perfetti per chi deve seguire un’alimentazione senza glutine.

 

verdure senza glutine adatte ai celiaci

 

Quali sono le verdure senza glutine?

Tutti i tipi di verdure, sia fresche che surgelate, sono alimenti perfetti per celiaci. Ma, anche in questo caso, bisogna prestare attenzione agli ingredienti dei prodotti pronti a base di verdure. Le verdure devono essere totalmente prive di additivi o ingredienti che potrebbero rivelarsi tossici per i celiaci. Vediamo cosa può mangiare un celiaco in sicurezza per quanto riguarda una delle più importanti categorie alimentari.

 

Varietà permesse di verdure

  • Verdure fresche
  • Verdure surgelate
  • Verdure sott’olio
  • Verdure sott’aceto
  • Ortaggi sott’olio
  • Ortaggi sott’aceto
  • Preparati per minestrone di sole verdure

 

Alimenti a rischio

  • Preparati per minestrone di verdure e altri ingredienti
  • Zuppe pronte
  • Purè pronti
  • Verdure grigliate

 

Alimenti vietati

  • Verdure impanate
  • Verdure infarinate con farine contenenti glutine
  • Mix di verdure e cereali contenenti glutine

 

È sempre consigliato controllare con attenzione la lista degli ingredienti degli alimenti confezionati. Seguire un’alimentazione senza glutine sarà più facile acquistando verdure fresche, e nel catalogo prodotti Almaverde Bio troverete verdure biologiche in vendita online, acquistabili in pochi click.

 

elenco di frutta che può mangiare un celiaco

 

Quale frutta può mangiare un celiaco?

In una lista di cibi per celiaci non può mancare la frutta: può essere mangiata fresca, secca o trasformata dai celiaci. La frutta, così come la verdura, non contiene glutine, ma presenta rischi se trattata assieme ad ingredienti non adatti ai celiaci.

 

Varietà permesse di frutta

  • Frutta fresca
  • Frutta surgelata
  • Frutta essiccata non infarinata
  • Frutta sciroppata
  • Succhi e frullati preparati con sola frutta

 

Alimenti a rischio

  • Frutta disidratata combinata con altri ingredienti
  • Frutta candita
  • Succhi e frullati addizionati con altri ingredienti (oltre frutta, acido ascorbico e acido citrico)
  • Omogenizzati di frutta

 

Alimenti vietati

  • Frutta disidrata e infarinata come i fichi secchi

 

Che si segua o meno un’alimentazione senza glutine, consumare frutta è molto importante. Almaverde Bio offre frutta biologica in vendita online, succhi di frutta biologici e frutta secca e semi biologici.

 

legumi senza glutine per celiaci

 

Quali legumi contengono glutine?

Ricchi di proteine vegetali e fibre, i legumi sono ottimi e possono essere consumati dai celiaci. Purtroppo, anche in questo caso è necessario prestare la giusta attenzione agli ingredienti. Potrebbero essere presenti alimenti contenenti glutine!

 

Varietà permesse di legumi

  • Legumi secchi
  • Legumi in scatola

 

Alimenti a rischio

  • Mix di legumi e cereali
  • Burger vegetali di legumi

 

Dai legumi si possono ricavare anche le farine di legumi che possono sostituire quelle di grano nel caso si soffra di un’intolleranza al glutine. Nel catalogo prodotti di Almaverde Bio sono disponibili legumi biologici secchi e in scatola pronti per essere utilizzati nelle vostre ricette preferite.

 

formaggi e latticini adatti ai celiaci

 

Chi è celiaco può bere il latte? Quali formaggi può mangiare un celiaco?

Il latte fa bene o male ai celiaci? Il latte insieme ai formaggi possono essere considerati cibi ideali per celiaci. Sono però da escludere formaggi e latticini contenenti ingredienti come addensanti o malto. Vediamo quali latticini possono essere consumati in sicurezza da chi cerca alimenti per celiaci.

 

Varietà permesse di latte e derivati

  • Latte fresco
  • Latte a lunga conservazione
  • Latte delattosato
  • Latte in polvere
  • Latte fermentato
  • Formaggi freschi (anche delattosati)
  • Formaggi stagionati (anche delattosati)
  • Yogurt
  • Yogurt greco
  • Panna Fresca
  • Panna a lunga conservazione
  • Kefir

 

Alimenti a rischio

  • Yogurt alla frutta o con altri gusti
  • Panna già montata
  • Panna condita
  • Formaggi di qualunque tipo con aggiunta di addensanti
  • Latte condensato
  • Latte addizionato con cacao o fibre

 

Alimenti vietati

  • Formaggi impanati con farine contenenti glutine
  • Yogurt con cereali o con l’aggiunta di biscotti e/o wafer
  • Yogurt al malto

 

uova sono cibi per celiaci

 

Chi è celiaco può mangiare le uova?

Sì, le uova possono essere mangiate da un celiaco, purché siano prive di additivi. Nel catalogo Almaverde Bio sono disponibili uova biologiche di categoria A nel pieno rispetto delle regole degli allevamenti bio di galline. Per prepararle in tanti modi deliziosi, scoprite le nostre ricette con le uova.

 

bevande senza glutine adatte a celiaci

 

Quali bevande contengono glutine?

Essere intolleranti al glutine non impedisce di gustare bevande gassate, succhi di frutta, caffè e tè. Bisogna prestare attenzione alle bevande vegetali, soprattutto quelle a base di avena, alle tisane e al caffè di ginseng. Se si segue un’alimentazione senza glutine, sono assolutamente da evitare caffè solubili e bevande a base di cereali come l’orzo anche se sono delle valide alternative al caffè.

Nel catalogo prodotti di Almaverde Bio, tra le bevande adatte ai celiaci sono disponibili succhi di frutta biologici, tè freddi e bibite biologiche.

 

elenco di condimenti e spezie adatti ai celiaci

 

Quali condimenti può mangiare un celiaco?

I condimenti classici come il burro, il pepe, il sale e lo zafferano non trattati sono senza glutine e possono quindi essere consumati dai celiaci. Un ulteriore condimento che può essere facilmente preparato in casa è la passata di pomodoro, anch’essa non contiene glutine.

Alimenti per celiaci: la normativa che regola il “senza glutine”

Così come per i cibi senza lattosio, anche gli alimenti per celiaci sono regolamentati da normative che regolano diciture sulla sicurezza di questi alimenti per chi soffre di celiachia. Etichette chiare e aiuti per i celiaci rendono più semplice capire cosa può mangiare un celiaco per evitare i sintomi dell’intolleranza al glutine.

Quindi, cosa viene riportato sui cibi per celiaci?

La normativa di riferimento è il Regolamento UE n. 828 del 2014 che sancisce tre punti principali:

  • Le indicazioni “specificamente formulato per celiaci” o “specificamente formulato per persone intolleranti al glutine” per tutti gli alimenti formulati apposta per i celiaci. Quest’informazione è obbligatoria per tutti gli alimenti inseriti nel Registro Nazionale degli alimenti senza glutine – RNA.
  • Le indicazioni “senza glutine”, “adatto ai celiaci”, “adatto a persone intolleranti al glutine” da riportare sulle confezioni degli alimenti non formulati appositamente per celiaci, ma contenenti solo ingredienti senza glutine.
  • È vietato riportare queste diciture su alimenti che non contengono glutine come formaggi tradizionali, acqua, verdure e frutta fresca ecc.

Tutte le aziende che riportano queste informazioni sulle confezioni dei prodotti devono assicurarne l’assenza di contaminazioni. Inoltre, questo Regolamento Europeo consente di indicare le diciture:

  • “senza glutine” solo sugli alimenti in cui il contenuto di glutine non supera i 20mg per chilo.
  • “con contenuto di glutine molto basso” sulle confezioni di prodotti ricavati da cereali vietati, ma lavorati per ridurre il contenuto di glutine a un massimo di 100mg per chilo.

Seguire un’alimentazione senza glutine è l’unica “terapia” per chi soffre di intolleranza al glutine. Proprio per questo motivo, da circa 40 anni sono stati introdotti dei buoni mensili per garantire a tutte le persone con celiachia diagnosticata accesso ad alimenti senza glutine.

I tetti massimi di spesa, aggiornati con il Decreto del Ministero della Salute del 10 agosto 2018, variano a seconda delle fasce di età e del sesso dei pazienti in relazione ai livelli di assunzione calorica e dei nutrienti giornalieri. Questi sussidi possono essere spesi per acquistare cibi per celiaci – inseriti nel RNA – in negozi specializzati, farmacie e in alcuni supermercati.

L’Associazione Italiana Celiachia ha voluto rendere la riconoscibilità dei prodotti senza glutine ancora più facile creando il logo “Spiga Barrata”, ad oggi riconosciuto in tutta Europa.

 

logo spiga barrata per cibi per celiaci

Cos’è l’intolleranza al glutine?

Come riportato dall’Humanitas Research Hospital, l’intolleranza al glutine è una patologia autoimmune. Ma cosa significa esattamente? Quando una persona celiaca assume un prodotto contenente glutine, sussegue una risposta immunitaria con un conseguente danneggiamento dell’intestino tenue e dei villi intestinali. Danneggiare progressivamente l’intestino e i villi intestinali porta ad un malassorbimento di alcuni nutrienti essenziali. I sintomi possono manifestarsi con diarrea, spossatezza, anemia, debolezza muscolare, cefalee, afte orali, formicoli e alopecia.

 

Le cause sono per lo più genetiche, accompagnate dall’assunzione di cibi contenenti glutine, ma anche alcune infezioni o altre patologie intestinali potrebbero comportare l’insorgenza di questa intolleranza.

Per quanto riguarda la diagnosi, ne caso si abbia qualche sospetto, è sempre opportuno e consigliato rivolgersi al proprio medico. Solitamente, si parte dalle analisi del sangue. Nel caso queste riportano dati favorevoli alla diagnosi di intolleranza al glutine, si opterà per una gastroscopia con biopsia del duodeno per controllare lo stato dell’intestino. Recentemente, tra i vari test disponibili vi è anche la ricerca di specifici anticorpi prodotti dal corpo dopo l’assunzione di alimenti contenenti glutine.

 

Le ricette di Almaverde Bio senza glutine

Vi state chiedendo cosa può mangiare un celiaco? Essere intolleranti al glutine non vi impedirà di gustare piatti deliziosi! Almaverde Bio propone alcune ricette bio per rendere la propria alimentazione senza glutine gustosa e originale.

Scoprite anche alcune ricette di pane senza glutine, come preparare le crepes di albumi e senza burro – sostituendo la bevanda vegetale proposta con una senza glutine

Non solo cibi per celiaci, ma anche sostituti: come nel caso della nostra ricetta del cous cous di cavolfiore senza cous cous di cereali, ma solo il buono del cavolfiore arricchito con legumi e verdure. Se, invece, avete voglia di un primo piatto bio di pasta scoprite la ricetta della pasta al pesto di sedano e noci: un piatto ricco di profumi e semplice da preparare.

Che ne dite di un risotto agli asparagi verdi? Una ricetta facile, colorata per assaporare tutto il gusto e la croccantezza di una verdura primaverile come gli asparagi.

E per un pranzo al sacco o da portare in ufficio? La nostra ricetta colorata del panino con verdure arricchito con una maionese vegana e mozzarella farà al caso vostro.

Se state cercando alimenti gustosi e adatti ai celiaci, scoprite tutti i benefici del riso venere – non solo nella lista degli alimenti per celiaci, ma anche un tesoro di antiossidanti. Inoltre, nel nostro articolo su cos’è la quinoa troverete ricette deliziose per consumare la quinoa.

Fonti:

Associazione Italiana Celiachia – L’etichettatura degli alimenti https://www.celiachia.it/diritti-e-norme/letichettatura-degli-alimenti/

Humanitas Research Hospital – Celiachia https://www.humanitas.it/malattie/celiachia/

Ministero della Salute – Alimentazione senza glutine https://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=982&area=Alimenti%20particolari%20e%20integratori&menu=dieteticilink