TOP
riso venere ricco di benefici

Alla scoperta dei numerosi benefici del riso Venere

Dal caratteristico colore viola scuro, quasi tendente al nero, il riso Venere ha molteplici benefici per la nostra salute.

Il suo chicco, nato e prodotto in Italia, è ricco di antiossidanti utili per contrastare lo stress ossidativo. Il Riso nero Venere condivide con Venere, la dea romana dell’amore e della bellezza, il proprio nome. Scopriamo gli utilizzi culinari di questo cereale integrale.

I benefici e le proprietà nutrizionali del riso

Il riso Venere è una varietà di riso integrale, dal caratteristico colore viola scuro, quasi tendente al nero. Perché il riso Venere è nero? Presenta questo colore grazie alla presenza nei suoi chicchi arrotondati di antociani, potenti antiossidanti contenuti anche in frutti come i mirtilli. Gli antociani, reagendo con i liquidi dove sono disciolti, donano un colore a causa della reazione chimica avvenuta.

Oltre la grande quantità di antiossidanti, nel riso Venere sono presenti un grandissimo numero di nutrienti. In sintesi, come riportato dall’Humanitas Research Hospital, troviamo Vitamine del gruppo B (B1, B2, B3); minerali come il magnesio, il potassio, il ferro, il selenio e il calcio; fibre insolubili e una bassa quantità di zuccheri. Anche chi soffre di intolleranza al glutine – celiachia – può approfittare di tutte le proprietà del riso Venere. Se sei celiaco scopri cos’è la quinoa e le nostre ricette con questo seme adatto ai celiaci.

Riso Venere Almaverdebio

Vediamo qui sotto i valori nutrizionali di 100g di riso Venere crudo, confrontato con il riso brillato, il riso basmati e il riso integrale.

 

Descrizione NutrienteValori per
100 g di riso Venere Almaverde
Valori per 100g di riso brillato Valori per 100g di riso basmatiValori per 100g di riso integrale
Acqua (g)ND12.012.212.0
Energia (kcal)366334367341
Energia (kJ)1532139715341427
Proteine (g)7.56.79.07.5
Lipidi (g)2.80.41.91.9
Colesterolo (mg)0000
Carboidrati disponibili (g)7980.482.977.4
Amido (g)ND72.974.469.2
Zuccheri solubili (g)0.80.21.11.2
Fibra totale (g)3.411.31.5

 

Quante calorie ha una porzione di riso Venere?

La quantità consigliata per porzione di questo cereale varia a seconda del proprio stile di vita e del proprio fabbisogno di macronutrienti. Generalmente, la fondazione Veronesi indica dai 50g agli 80g come porzione ideale a persona. Una porzione da 50g di riso Venere crudo avrà circa 177 calorie, mentre una da 80g circa 284 kcal.

I valori nutrizionali a cui ci riferiamo, riportati nella tabella qui sopra, sono relativi a 100g di prodotto crudo. Questa è una prassi quando si tratta di riso e cereali; se si volessero inserire i valori del cibo cotto, sarebbe opportuno specificarlo perché i valori si ridurrebbero di un terzo. Il riso e la pasta cuociono infatti per espansione – ovvero per assorbimento – aumentando il quantitativo di acqua al loro interno e quindi il loro volume. Di conseguenza, la densità calorica a parità di peso diminuirà: le calorie di 100g di riso Venere crudo saranno le stesse di 300g di riso Venere cotto. Le calorie del riso saranno sempre uguali, ma 100g di riso cotto avranno un terzo delle calorie di 100g di riso crudo.

Chiaramente queste indicazioni caloriche non considerano i condimenti aggiunti alla porzione di riso Venere. Sarà meglio optare per un condimento leggero, per usufruire al meglio delle sue proprietà. Così da essere un’ottima scelta anche per chi segue una dieta ipocalorica.

 

Ma quindi a cosa fa bene il riso venere?

Vediamo i benefici del riso Venere.

Come si evince dalla tabella nutrizionale, al suo interno troviamo soprattutto carboidrati. Nel caso del riso Venere integrale, però, si tratta di carboidrati complessi. Al contrario dei carboidrati semplici, quelli complessi vengono assorbiti dal corpo più lentamente, garantendo un assorbimento degli zuccheri più graduale.

Il riso Venere ha proprietà sazianti, grazie al suo contenuto di fibre insolubili. Queste ultime non riducono solamente la probabilità di manifestare attacchi di fame durante la giornata, ma aiutano a stabilizzare il livello glicemico -zuccheri- nel sangue e migliorano la vita della flora batterica intestinale. Costituendo una massa più grande all’interno dell’intestino, esse favoriscono un’evacuazione più regolare.

 

benefici del riso venere

 

L’Humanitas Research Hospital, nella scheda informativa sul riso venere integrale, riporta come gli antiossidanti garantiscono alcuni benefici grazie alla loro capacità di contrastare l’azione di stress ossidativo dei radicali liberi nei tessuti corporei. Opponendosi ai radicali liberi, gli antociani e i polifenoli contenuti nel riso Venere integrale, hanno delle proprietà antiinfiammatorie utili in caso di diabete, prevenzione di ictus, infarti e tumori. Secondo uno studio della Kyung Hee University di Seoul, gli antiossidanti contenuti nel riso nero potrebbero ridurre le infiammazioni croniche della pelle. Non solo, questi antiossidanti limitano l’assorbimento di colesterolo cattivo: aumenta il colesterolo buono HDL e diminuisce l’insorgenza di placche sulle pareti dei vasi sanguigni.

La presenza di vitamine del gruppo B e di minerali donano al riso Venere benefici contro la stanchezza, lo stress, l’anemia e per la salute delle ossa. Non essendo alto il contenuto di sodio, limita il rischio di ipertensione.

Origine e coltivazione del riso

L’inizio della coltivazione del riso viene posto circa dai 13.500 agli 8.200 anni fa in Cina. Ma le origini del riso Venere integrale non sono così antiche. Anzi, piuttosto recenti. Nel 1997, il Centro ricerche Sardo Piemontese Sementi diede alla luce una nuova varietà nella classe Japonica della specie Oryza Sativa.

Venne creato un ibrido: furono uniti il riso nero cinese, in passato considerato proibito e consumato solo dai reali, con una varietà del tutto italiana. Il riso Venere è coltivato in Italia nelle zone di Vercelli, nella provincia di Novara e in quella di Oristano. Il Centro SA.PI.SE detiene il monopolio per la produzione di sementi di riso Venere.

Unendo queste due varietà di riso, le nuove sementi acquisteranno ulteriori proprietà nutrizionali. Quindi, cosa cambia tra riso Venere e riso normale?

Rispetto al riso normale bianco, il riso Venere è una varietà integrale più costosa. Inoltre, presenta un quantitativo maggiore di antiossidanti, fibre e minerali. Ad esempio, nel riso Venere integrale troviamo 4 volte il ferro e 2 volte il selenio rispetto al riso normale. Inoltre, la quantità di proteine è maggiore del 2%. Anche i tempi di cottura cambiano, il riso Venere cuoce in circa il doppio – 40 minuti.

Riso Venere in cucina

Oltre ai tempi di cottura più lunghi, il riso Venere non è adatto ai risotti e non si presta alla mantecatura.

Come modalità di cottura sono consigliate la bollitura semplice, la cottura nella pentola a pressione, la cottura al vapore e il pilaf.

La bollitura classica richiedere circa 40 minuti di cottura, mentre in pentola a pressione cuocerà in 20 minuti.

L’alternativa migliore per preservare le caratteristiche nutrizionali e i benefici del riso Venere è la cottura al vapore. Il riso sarà pronto in circa 30 minuti.

 

Ricetta riso Venere con filetto di salmone

ricetta riso venere con salmone

Ingredienti per due persone:

Procedimento:

  1. Portate a bollore il brodo vegetale. Una volta raggiunto il bollore, cuocete il riso in esso per 40 minuti
  2. Create un mix di prezzemolo, aglio e vino bianco. Tagliate a pezzetti le mandorle e unitele al mix con del pangrattato
  3. Grattugiate la scorza di un limone e unitela, con un filo di olio, al composto
  4. Una volta messo i filetti di salmone su una teglia ricoperta da carta da forno, cospargete sopra di essi il composto creato precedentemente e infornate il tutto a 200 gradi per 20 minuti
  5. Appena entrambe le cotture sono ultimate mettete insieme il piatto

Un’altra ottima alternativa sono le insalate di riso Venere, anche con ingredienti del tutto vegetali. Ottima scelta per chi segue una dieta vegetariana o vegana.

 

Ricetta insalata di riso Venere con ceci e pomodorini

Ingredienti per due persone:

Procedimento:

  1. Versate il riso nell’acqua portata al bollore e aspettate che finisca la cottura dopo 40 minuti
  2. Nel mentre, tagliate i pomodorini, sgocciolate e sciacquate i ceci precotti
  3. Tagliate il sedano e la cipolla di tropea
  4. Unite i pomodorini, i ceci, il sedano e la cipolla con un filo di olio d’oliva, sale e aceto di mele
  5. Una volta pronto il riso, sciacquatelo con dell’acqua fredda per raffreddarlo
  6. Unite il riso al mix di verdure e ceci

 

I migliori abbinamenti nutrizionali con il riso Venere

Il riso Venere è ricco in ferro, un minerale reso più assorbibile dalla vitamina C. Quindi è consigliato abbinare un frutto o una verdura ricca di questa vitamina al piatto.

Per completare il pasto e favorire l’azione saziante del riso Venere, inserite una fonte di grassi buona, un vegetale e una fonte proteica (scopri quali sono le proteine vegetali). Un ottimo abbinamento con questo cereale sono i crostacei.

Il riso Venere è adatto alla preparazione di molte ricette, sia solamente vegetali o con un’alternativa proteica animale. In cucina, ci si può totalmente sbizzarrire con questo alimento.

Fonti: