TOP

Benessere psicofisico:
come possiamo raggiungerlo?

Hai mai pensato al tuo corpo come a un contenitore, che serve solo a “sostenere” il tuo cervello? Be’, è sbagliato! Con tanta esperienza sul campo il tuo Smart Coach Lucky ha imparato che esiste un solo benessere: quello fisico e mentale. Quindi voglio darti qualche consiglio per raggiungerlo.

Benessere psicofisico:
il legame fra corpo e mente

Prima di tutto, fai un piccolo esperimento: prova a “guardarti” da fuori quando ti emozioni. Può essere qualunque tipo di emozione, quando sei molto felice, quando hai paura… Sicuramente l’avrai già capito: l’emozione nasce nella mente, ma emerge attraverso le reazioni fisiche. Anche una risata è l’espressione concreta di un’emozione! Quindi, la logica vuole che, se agiamo sul nostro corpo, influenziamo positivamente anche la nostra mente e quindi il nostro umore. Questo vale soprattutto in un mondo come quello attuale, in cui i ritmi sono velocissimi e siamo sempre travolti da mille informazioni. È facile sentirsi stressati, poco concentrati, magari anche un po’ ansiosi. Dobbiamo fare molta attenzione al nostro stile di vita quotidiano: è sicuramente la cosa su cui possiamo intervenire con più facilità, ma dobbiamo farlo con costanza e impegno. E forse è proprio questo il lato difficile. Si tratta quindi di creare il proprio metodo ideale, mettendo in atto alcune buone pratiche ed evitandone altre che possono essere molto negative per il nostro benessere psicofisico.

Cosa serve davvero
al benessere psicofisico

Ecco qualche consiglio utile per portare avanti uno stile di vita positivo per il tuo corpo e la tua mente.

  • Mangiare bene e soprattutto bere tanto! Le vitamine, i sali minerali e tutte le altre sostanze nutrienti che troviamo soprattutto in frutta e verdura sono fondamentali per il nostro benessere fisico e mentale. Ormai siamo super esperti di dieta mediterranea e sappiamo quanto faccia bene. Ti posso anche suggerire qualcosa da evitare: sicuramente i cibi “spazzatura” (anche se ci piacciono tanto), che contengono tante sostanze potenzialmente dannose se assorbite in grandi quantità, come zuccheri, grassi, sodio e amidi. Ti consiglio anche di mangiare il meno possibile le carni rosse lavorate e gli insaccati. Che dire poi delle bevande gassate e zuccherate? Assolutamente bandite! Se hai voglia di dolce, piuttosto gusta un po’ di frutta da bere. A proposito di bere, ricorda sempre che il nostro corpo è composto d’acqua per il 70%: il rifornimento d’acqua naturale dev’essere assolutamente costante. Almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno, se possibile scaglionata nel corso della giornata, è la quantità ideale per mantenere un buon tasso di idratazione. Devi stabilire un tuo percorso quotidiano per nutrirti al meglio: mangia poco e più volte al giorno, il più possibile a orari ben precisi, e non saltare i pasti. La prima colazione è forse il pasto più importante, quello che decide con quanto vigore affronterai la tua giornata. Non dimenticarti di includere nella tua dieta i legumi, con cui puoi creare ottimi piatti unici. Scopri anche le nostre ricette bio.
  • Fare regolarmente attività fisica, che per il benessere psicofisico è un alleato imbattibile. Come ormai avrai capito, muoversi e mangiare bene sono due lati della stessa medaglia, quella della nostra salute. Insieme a una dieta sana, ti aiuterà a controllare il tuo peso corporeo, a rinforzare il sistema immunitario e a procurare una bella riserva di ossigeno. E la tua mente? Ne avrà tanti benefici: muoversi stimola il rilascio di endorfine e trasmette un grande senso di appagamento!
  • Dormire bene. Detto così, sembra banale… ma ti posso assicurare che non è affatto scontato riposare davvero! Prima di tutto, devi fare attenzione a dormire 7 o 8 ore per notte: questo è il tempo medio per ricaricare sia la tua mente che il tuo corpo. Ti consiglio anche di andare oltre questo approccio e verificare sulla tua pelle quante ore ti servono sul serio per sentirti bene: c’è chi si sveglia pieno di energie anche soltanto dopo 5 ore di sonno e chi invece ha bisogno di andare ben oltre le 8 ore. Tutto dipende dal tuo personale equilibrio. In ogni caso, a prescindere dalla quantità di sonno, la prima cosa che devi fare è costruirti la tua routine sonno-veglia, proprio come nel caso della dieta: cerca di andare a dormire e di svegliarti più o meno agli stessi orari tutti i giorni. Vedrai che i risultati ti stupiranno: la tua memoria sarà più salda e subirai meno lo stress!

In collaborazione con Andrea Lucky Lucchetta, Capitano della Nazionale Italiana di Pallavolo Campione del Mondo del ’90, consulente federale FIPAV e Smart Coach

Andrea Lucky Lucchetta è l’ex Capitano della Nazionale Italiana di pallavolo e ha fatto parte della cosiddetta generazione di fenomeni che ha vinto per 3 volte consecutive il campionato del mondo del 1990. Successivamente al suo ritiro, Andrea Lucchetta si dedica, oltre che alla carriera di telecronista sportivo, a diversi progetti che coinvolgono le giovani generazioni. È infatti ideatore e co-produttore della serie animata Spike Team realizzata con Rai Fiction e del docu-reality Spike Girl – Schiacciatrici trasmesso su Rai Sport.