TOP
cesto frutta

La stagionalità: frutta e verdura in estate

Conoscere la stagionalità dei prodotti della terra è importante sotto molti aspetti, che spaziano dal rispetto dei cicli della natura al gusto più “pieno” e genuino dei cibi che mettiamo in tavola. Da questo punto di vista, l’estate è davvero ricchissima nella sua offerta: cocomero, melone e zucchine sono solo alcuni dei freschi alimenti che ci fanno compagnia nella stagione più calda dell’anno.

Negli ultimi anni sta tornando a farsi strada una consapevolezza antica e importante: la terra ha i suoi cicli produttivi. Siamo abituati, oramai, a trovare in ogni stagione ogni sorta di frutta e verdura sui banchi di mercati e supermercati, e probabilmente non ci sembra nemmeno strano comprare le arance a luglio o un cestino di fragole a gennaio!
Tuttavia, già da qualche anno stiamo prestando maggiore attenzione alla cosiddetta stagionalità di frutta e verdura, forse anche perché ci rendiamo conto che quando facciamo una spesa in linea con quello che la terra ci offre spontaneamente, i vantaggi, sia sul breve che sul lungo periodo, sono numerosi e senza prezzo.

 

Perché mangiare frutta e verdura di stagione?

calendario frutta e verdura di stagione

Partiamo da noi e dalla nostra salute: nell’alternarsi delle stagioni, è il nostro stesso organismo a chiedere nutrienti diversi in momenti diversi. E proprio questi nutrienti si trovano in maggior numero quando l’alimento che consumiamo è di stagione, perché ha avuto modo e tempo di maturare in modo sano e naturale, senza essere “sollecitato” da sostanze chimiche di sintesi. Anche il gusto ci guadagna, rispetto al consumare prodotti primaticci e/o tardivi!

Pensando invece alla convenienza, anche da questo punto di vista il vantaggio è immediato: consumare frutta e verdura di stagione rende possibile abbassare i costi produttivi e abbatte le spese di trasporto. Adottando questo tipo di comportamenti, diamo una mano a agricoltori e coltivatori locali.

Non da ultimo, dobbiamo anche tenere a mente che le leggi europee in materia di sicurezza alimentare sono piuttosto rigide, mentre non possiamo essere sempre altrettanto sicuri degli standard qualitativi di alimenti di provenienza extracomunitaria.

Tutte queste motivazioni fanno capire quanto sia preferibile seguire il calendario di frutta e verdura di stagione: con l’estate iniziata da pochi giorni, andiamo a vedere la vastissima scelta di frutta e verdura disponibile nei mesi caldi, con rispettive caratteristiche e nutrienti.

 

La frutta estiva: esplosione di colori e freschezza

perché mangiare frutta e verdura di stagione

Il mantra lo conosciamo già: d’estate bisogna bere molta acqua oltre a consumare cibi idratanti e ricchi di sali minerali come frutta e verdura: e diciamocelo, obbedire non è mai così gustoso come in estate!
Quindi, quali frutta e verdura consumare tra giugno e settembre?

Iniziamo dalle albicocche, ricche di vitamine, sali minerali e fibre. Come tutti i frutti di colore arancione hanno proprietà antiossidanti date dalla vitamina A, che combatte i radicali liberi.

E poi, un bel mix di frutti rossi, con yogurt e cereali magari? Lamponi, mirtilli rossi, mirtilli neri, more, ribes e fragoline di bosco fanno bene al cuore e aiutano a prevenire l’invecchiamento. Nello specifico, il mirtillo rosso è noto soprattutto per la sua efficacia nel contrastare la fragilità capillare; svolge dunque un ruolo importante nella protezione del microcircolo e della vista.

Forse non tutti ne sono a conoscenza, ma l’anguria viene coltivata anche in Italia, nelle zone di Mantova, Emilia, basso Lazio, Campania e Sicilia. È un frutto ricco di acqua e dissetante, perfetto per l’estate e può aiutare a contrastare la ritenzione idrica e gli inestetismi della pelle come la cellulite.

anguria di stagione

Il melone è ricco di vitamine, sali minerali come ferro, calcio e fosforo, e ha innegabili funzioni depurative… E non dimentichiamoci di assaggiare anche il melone gialletto!

Le ciliegie: una volta che le si inizia a mangiare è molto difficile smettere! Inoltre contribuiscono all’elasticità della pelle e a regolare la pressione sanguigna.
Ci sono poi le nespole, “cugine” agrodolci delle pesche, snack per fare il pieno di energie, essendo ricchissime di vitamine, sali minerali e fibre; e sempre per uno spuntino last-minute, i fichi, anche loro ricchi di fibre e sali minerali.

E per finire, le pesche! Bianche, gialle o nettarine? Sono frutti ricchi d’acqua dal sicuro effetto diuretico: le fibre abbassano il colesterolo e favoriscono la regolarità intestinale. Le pesche contengono vitamine A e C, molti antiossidanti, calcio e magnesio, nonché selenio, amico fidato contro l’invecchiamento cellulare.

pesche di stagione

Una ricetta per tutti i frutti: cheesecake   

La cheesecake: dolce estivo inimitabile sia per i sapori sia perché non necessita di cottura! Qui vi presentiamo la variante all’albicocca, ma il procedimento è uguale per qualsiasi frutto di stagione vi venga in mente di usare, dalle pesche alle fragole alle ciliegie! Provare per credere, e buon appetito!

Ingredienti per la base
350 gr. biscotti | 150 gr. burro

Ingredienti per la farcitura
650 gr. formaggio spalmabile | 200 ml panna fresca
120-130 gr. zucchero a velo| 15 gr. gelatina in fogli

Ingredienti per il topping
600 gr. albicocche | 150 gr. zucchero semolato
250 ml acqua | 75 gr. maizena | 100 gr. zucchero a velo

Per prima cosa tritiamo in un mixer i biscotti secchi (anche integrali vanno benissimo!) e li amalgamiamo in una planetaria con il burro fuso. Dopodiché versiamo il composto in una tortiera apribile (diametro 24 cm) rivestita di carta da forno, e mettiamo in frigo per mezzora.
Ci portiamo avanti tagliando a pezzetti le albicocche e le poniamo in un pentolino insieme a zucchero semolato: 10 minuti di cottura a fiamma media. Al termine, lavoriamo con un minipimer per ottenere un composto morbido.

A fiamma bassa uniamo lo zucchero a velo e la maizena sciolta in acqua, mescoliamo finché non si addensa e lasciamo raffreddare in un contenitore.

Prendiamo ora i fogli di gelatina e li facciamo ammorbidire in acqua fredda, per poi farli sciogliere in 50 ml di panna scaldata. In un’altra planetaria versiamo il formaggio spalmabile e andiamo a unire la gelatina sciolta nella panna.
A parte montiamo la panna e lo zucchero a velo con le fruste elettriche, e poi incorporiamo la panna al formaggio spalmabile, mescolando per uniformare il composto ottenuto. Versiamo sulla base di biscotti e burro e mettiamo in frigorifero a riposare per almeno un’ora.
Dopo ciò, versiamo sullo strato di crema il topping di albiocche, lo distribuiamo in modo uniforme e rimettiamo in frigo per 3 ore.

torta albicocche di stagione

La verdura estiva: non solo insalata

Un’interessante proprietà benefica delle melanzane consiste nel loro aiuto contro il colesterolo cattivo, espressione con cui si indicano le lipoproteine a bassa densità che, se presenti in misura eccessiva nel corpo, possono provocare problemi cardiovascolari. Inoltre, le melanzane contengono acido criogenico, una sostanza che aiuta a combattere i radicali liberi.

I cetrioli, invece, contengono dosi importanti di acido tartarico che blocca l’assorbimento dei grassi, eliminandoli invece di farli assimilare al corpo, e svolge un’azione preventiva contro gli inestetismi della pelle e la ritenzione idrica.

La lattuga è uno degli alimenti maggiormente consumati durante l’estate grazie alla sua freschezza ma anche al suo alto indice di sazietà, soprattutto se mangiata in abbinamento con altri ortaggi e verdure.

insalata verdura di stagione

Forse sorprende, ma i peperoni oltreché buoni sono anche molto salutari. Apportano all’organismo una grande concentrazione di vitamina C, e grazie a una quantità di sodio quasi inesistente, sono considerati un vero e proprio diuretico.

La rucola è ricca di antiossidanti, vitamine, minerali e ha un alto contenuto di acqua. Vanta azione remineralizzante e digestiva, e aiuta l’abbassamento di una pressione eccessivamente alta.

Le zucchine possiamo trovarle già a inizio primavera. Vivamente suggerite nelle diete ipocaloriche, apportano molti benefici al nostro organismo grazie al potassio, all’acido folico e alla vitamina C ed E.

Datterino, San Marzano, cuore di bue, insalataro… Quanti tipi di pomodoro esistono? Un concentrato di vitamine e sali minerali, con licopene e betacarotene utili al contrasto dei radicali liberi e al conseguente invecchiamento cellulare.

pomodori di stagione

…E gli “evergreen”!

Insomma, in estate la scelta di frutta e verdura non manca, anzi!
In ultimo, non scordiamoci che esistono prodotti ortofrutticoli che si possono acquistare in sicurezza durante tutto l’anno, come aglio, cipolla, carote, legumi e cereali, limone, patate ed erbe aromatiche per la cucina (salvia, rosmarino, basilico, etc.).