TOP
Avocado aperto con nocciolo marrone chiaro

Come si mangia l’avocado crudo? Porta in tavola il gusto esotico in pochi passi

Come si mangia l’avocado crudo? L’avocado è un frutto ricco di nutrienti e dall’aroma fresco, proveniente dalla pianta omonima. Negli ultimi anni è diventato sempre più famoso e stanno aumentando i suoi impieghi in cucina.

In realtà, cucinare l’avocado è molto più facile di quanto si possa pensare. Se vi state chiedendo come mangiare l’avocado, è semplicissimo: è un frutto che non richiede alcun tipo di cottura per essere consumato, ed è molto apprezzato per la sua duttilità in cucina. Scopri insieme a noi come si mangia l’avocado, come si apre, come si cucina, come si condisce e quali sono i benefici dell’avocado.

 

  1. Come aprire l’avocado
  2. Come si mangia l’avocado: brevi ricette per mangiarlo crudo
  3. Come condire l’avocado
  4. Caratteristiche e benefici dell’avocado

Come aprire l’avocado

L’avocado è molto semplice da preparare e non richiede grandi sforzi. Vediamo insieme alcune ricette per gustarlo in un pranzo sano e veloce. Prima però, vediamo come aprire un avocado nella maniera corretta per evitare gli sprechi.

Avocado aperto con un coltello da cucina

  1. Per prima cosa, assicuratevi che l’avocado sia maturo. Per scoprirlo, premete leggermente il frutto con le dita. Dovrebbe essere leggermente morbido. Se è troppo duro, vuol dire che è acerbo.
  2. Utilizzate un coltello grande per tagliare in verticale a metà il frutto, fermatevi appena sentite il nocciolo.
  3. Usate la mano per far ruotare il frutto, in modo da eseguire un taglio circolare, fino a tornare al punto di partenza.
  4. Una volta inciso su tutta la lunghezza della buccia, aprite in due il frutto ed estraete il nocciolo usando il coltello o un cucchiaio.
  5. Adesso potete estrarre la polpa dell’avocado e tagliarla nella forma che preferite: a fettine oppure a cubetti.

 

Semplice, come bere un bicchiere d’acqua. Se trovate difficoltà, guardate il video che mostra passo dopo passo come aprire l’avocado.

Come si mangia l’avocado: brevi ricette per mangiarlo crudo

Come detto prima, l’avocado è un frutto che non richiede grandi sforzi per prepararlo e la sua duttilità lo rende un frutto ideale per preparare piatti gustosi in poco tempo. Vediamo ora delle brevi e facili ricette per cucinare e mangiare l’avocado crudo.

 

Ricetta per pranzo: avocado e tartare di salmone

Perfetto per sgranocchiare qualcosa anche quando si ha poco tempo a disposizione, oppure per un semplice aperitivo, accompagnato da un cocktail.

Salmone su un tagliare vicino a due avocado

  1. Prendete un avocado maturo, apritelo e con un pela patate rimuovete la buccia.
  2. Tagliate la polpa dell’avocado a cubetti, e fate la stessa cosa con il salmone.
  3. Mette alla base i cubetti di avocado in modo che formino un cerchio. Sopra, mettete il salmone tagliato a cubetti.
  4. Aggiungete un condimento a piacere.

Così in pochi semplici mosse, la vostra tartare di salmone con avocado è pronta.

 

Ricetta per la colazione: avocado toast

Perfetto per chi vuole concedersi un piccolo spuntino oppure per aggiungere freschezza al pasto.

Toast con avocado e uova

  1. Prendete delle fette di pane e tostatelo. Cercate di rendere il pane abbastanza croccante.
  2. Tagliate l’avocado a fette e aggiungetelo al pane. Se preferite, potete anche fare pressione per spalmarlo come se fosse una salsa.
  3. Aggiungete ingredienti a piacere. Fate largo alla fantasia, potete aggiungere qualsiasi cosa vogliate: uova, insalata, bacon, prosciutto, salmone… quello che preferite!

Semplice e gustoso, perfetto per un veloce spuntino.

 

Ricetta per cena: insalata con avocado

Un piatto leggero, perfetto per rinfrescare la propria estate.

Ciotola con insalata di avocado e altri condimenti

  1. Prendete l’insalata e mettetela in una ciotola o in un piatto.
  2. Tagliate l’avocado nella forma che preferite e aggiungetelo all’insalata.
  3. Aggiungete altri ingredienti a piacere, sia di carne come il pollo, oppure vegetali come i pomodori e il mais.
  4. Aggiungete dei condimenti come l’aceto o il succo di limone.
  5. Mescolate il tutto.

In men che non si dica, l’insalata con avocado è pronta.

 

Ricetta con avocado per contorno: la guacamole

Una tipica salsa messicana, preparata utilizzando l’avocado crudo.

Tazza con guacamole preparato utilizzando l'avocado crudo

  1. Prendete la polpa dell’avocado e pressatela per poi metterla in una ciotola.
  2. Aggiungete del succo di limone e un pizzico di sale e pepe.
  3. Aggiungete una quantità a piacere di pomodoro e cipolla finemente tritati.
  4. Mescolate il tutto fino ad ottenere una crema.
  5. Se vi piace il piccante, aggiungete una quantità a piacere di peperoncino.

Ora potete gustarvi la salsa guacamole con nachos, tortillas, oppure sul pane assieme ad altri ingredienti.

Come condire l’avocado

Come potete notare dalle ricette, l’avocado si può mangiare crudo e può essere condito in vari modi. Il condimento, infatti, dipende principalmente dal proprio gusto personale. Ecco quali sono i condimenti principali che possono accompagnare l’avocado.

 

Condimenti per mangiare l’avocado:

  • Olio
  • Olio e sale
  • Olio e aceto
  • Aceto
  • Soia
  • Limone
  • Limone e sale
  • Sale
  • Semi di papavero
  • Semi di sesamo
  • Germogli di soia
  • Pepe
  • Sale nero
  • Pomodoro
  • Aglio
  • Cipolla
  • Salsa di soia
  • Uova

Piatto con vari ingredienti che mostra come si condisce l'avocado

Caratteristiche e benefici dell’avocado

La pianta di avocado (Persea Americana) – dalla quale deriva l’omonimo frutto –  viene coltivata nella zona geografica compresa tra il Messico e il Guatemala, ossia nella parte del Centro America. Per crescere, infatti, ha bisogno di temperature simili ai climi tropicali e sub-tropicali. Tuttavia, viene coltivato anche in Italia, per la precisione in Sardegna, Calabria e Sicilia. Con le giuste accortezze, si può utilizzare il nocciolo per far crescere una fantastica pianta anche in casa. Scopri di più nel nostro articolo dedicato all’orto in terrazzo fai da te.

In media, un avocado pesa 300g, e 100g di avocado contengono circa 160 calorie. Per questo motivo le sue proprietà nutrizionali vengono paragonate a quelle della frutta secca ed esattamente come per la quantità giornaliera di frutta secca, bisogna evitare di esagerare. Può essere un frutto particolarmente benefico ma consumarne troppo può causare problemi.

 

Avocado aperto con coltello da cucina che mostra il nocciolo chiaro

I benefici della polpa dell’avocado

Secondo uno studio condotto dalla Nutrition Science Solutions dal titolo Hass Avocado Composition and Potential Health Effects, i benefici dell’avocado, mangiato anche crudo, sono molteplici. Infatti, è ricco di fibre e non contiene né lattosio, né glutine. Per questo motivo è molto indicato per le diete di chi soffre di intolleranza al glutine. Se vuoi scoprire gli altri cibi adatti per i celiaci, scopri cos’è la quinoa.

Inoltre, sempre secondo lo studio di Nutrition Science Solutions, non contiene colesterolo: al contrario contiene filosteroli che permettono di ridurre la quantità di colesterolo. Contiene anche molto potassio, magnesio, zinco, magnese e fosforo. Presente in buona quantità anche la vitamina B5 e B6, oltre alla vitamina C. Tutte queste proprietà nutritive sono contenute nella polpa.

 

I benefici della buccia dell’avocado

La buccia dell’avocado, esattamente come la scorza di limone, può essere utilizzata ed è quindi uno spreco buttarla. L’olio contenuto nella buccia dell’avocado ha proprietà esfolianti e nutre la pelle. Potete quindi spremere la buccia per ottenere l’olio da spalmare su tutto il corpo.

Fonti: