TOP

Il calendario delle semine: cosa piantare e quali attività svolgere mese per mese

Si sa che si raccoglie ciò che si semina… Ed è per questo che, per ottenere un buon raccolto e consumare sempre prodotti freschi di stagione, è necessario prestare attenzione al calendario della semina!

Che siate orticoltori professionisti o che siate semplicemente appassionati della cura del vostro giardino casalingo, il segreto per avere un orto florido e rigoglioso è rispettare il calendario delle semine.

Il concetto alla base è quello di non acquistare direttamente la pianta, bensì il seme da piantare. Questo può essere conveniente per vari motivi: si risparmia, si può ottenere una maggiore varietà di ortaggi e si ha la comodità di consumarli a chilometro zero.

Rispettando una programmazione della semina basata sulle stagioni e sulle aree geografiche, potete ottimizzare il vostro raccolto. Leggete questo articolo e seguite i consigli Almaverde Bio!

 

Calendario delle semine: cos’è?

cos e orto biologico

Il calendario della semina dell’orto è un metodo per programmare le semine degli ortaggi mese per mese, così da sapere in anticipo quando acquistare le sementi e preparare adeguatamente il terreno. Affinché le vostre piante crescano in modo sano, è necessario rispettare il loro naturale ciclo di vita, basandovi sulle proprietà del territorio e seguendo l’andamento delle stagioni e i movimenti della Luna.

Gli amanti della tradizione tendono anche a programmare semine e trapianti di ortaggi in base al calendario lunare. Ma non vi preoccupate, tra qualche riga scoprirete di cosa stiamo parlando.

Che aspettate a portare in tavola i brillanti risultati del vostro raccolto? Continuate a leggere quest’articolo e scoprirete tutti i segreti per avere un orto che i vostri vicini vi invidieranno!

 

Calendario lunare della semina

Se vi state chiedendo come la Luna influenzi le piantagioni dell’orto siete nel posto giusto per scoprirlo.

Il calendario lunare della semina è un’agenda annuale in cui vengono inserite le fasi lunari, riportando le attività da svolgere in giardino in base agli stadi della Luna. Analizzandolo, è possibile capire quale sia il momento migliore per piantare gli ortaggi. Sebbene non ci sia una vera certezza scientifica, si tratta di una pratica diffusa tra gli agricoltori sin dai tempi più antichi che tutt’oggi è molto gettonata. La teoria principale è quella secondo cui la Luna crescente favorirebbe la crescita delle foglie e dei frutti, stimolando la parte aerea delle piante più in superficie. Viceversa, la Luna calante avrebbe un influsso positivo sulla vegetazione sotterranea e stimolerebbe le radici.

calendario lunare semine

Le principali fasi lunari sono quattro: nelle prime due la Luna è in crescita, mentre nelle ultime due è calante. Le fasi si susseguono durante l’anno in un arco temporale di circa 29,5 giorni.

Prima di consigliarvi le attività da compiere in ogni fase lunare, vediamo prima quali sono:

  • Luna nuova (Novilunio): si ha quando dalla Terra è visibile solo la parte in ombra della Luna, che quindi risulterà molto scura
  • Luna crescente (Primo quarto). Si ha quando dalla Terra il lato destro della Luna si vedrà luminoso, mentre la parte sinistra sarà in ombra. Questo si verifica dopo 7 giorni e mezzo dall’inizio del ciclo lunare. Gradualmente, ci sarà un aumento della parte in luce fino alla fase seguente
  • Luna piena (Plenilunio o Luna vecchia). Comincia dopo 14 giorni dall’inizio del mese; alla Terra sarà visibile l’intera metà di Luna illuminata, che andrà a riflettere la sua luce sul nostro pianeta
  • Luna calante (Ultimo quarto). Dalla Terra, risulterà illuminata solo la porzione sinistra della Luna e, viceversa, la metà destra risulterà oscura. Questo avviene dopo 21 giorni circa dall’inizio del ciclo. Da questo momento, la sezione di Luna illuminata tenderà sempre più a ridursi fino a raggiungere la cosiddetta Luna vuota, cioè il momento in cui sarà visibile solo la parte scura e comincerà un nuovo ciclo lunare

Ecco le date di inizio delle varie fasi del ciclo lunare nei mesi del calendario lunare 2024:

 

LUNA NUOVA
Mese Giorno
Gennaio 11
Febbraio 9
Marzo 10
Aprile 8
Maggio 8
Giugno 6
Luglio 5
Agosto 4
Settembre 3
Ottobre 2
Novembre 1
Dicembre 1 e 30
LUNA CRESCENTE
Mese Giorno
Gennaio 18
Febbraio 16
Marzo 17
Aprile 15
Maggio 15
Giugno 14
Luglio 13
Agosto 12
Settembre 11
Ottobre 10
Novembre 9
Dicembre 8
LUNA PIENA
Mese Giorno
Gennaio 18
Febbraio 16
Marzo 17
Aprile 15
Maggio 15
Giugno 14
Luglio 13
Agosto 12
Settembre 11
Ottobre 10
Novembre 9
Dicembre 8
LUNA CALANTE
Mese Giorno
Gennaio 4
Febbraio 2
Marzo 3
Aprile 2
Maggio 1 e 30
Giugno 28
Luglio 28
Agosto 26
Settembre 24
Ottobre 24
Novembre 23
Dicembre 22

 

Luna Nuova e Luna Crescente: quali attività svolgere

Nelle due fasi lunari nelle quali la luna è in crescita, le attività che consigliamo di svolgere sono:

  • semina di cereali
  • semina di ortaggi da foglia (come lattughe e spinaci)
  • semina di ortaggi da frutto (come meloni, pomodori, zucche, zucchine, melanzane, peperoni, cetrioli, anguria)
  • semina di leguminose (come fagioli, piselli, fagiolini, fave, fagiolo nano)
  • potatura degli alberi deboli
  • raccolta delle erbe officinali
  • raccolta degli ortaggi da frutto (come fagioli, piselli, lenticchie, soia, mais, pomodori, peperoni, cetrioli, zucchine)
  • raccolta degli ortaggi da radice (come barbabietola, rapa, carota, ravanello)
  • esecuzione di innesti a spacco
  • potatura di alberi deboli

 

Quali lavori fare durate la Luna Piena e la Luna Calante?

Nelle due fasi lunari nelle quali la luna è calante, i lavori che suggeriamo di effettuare sono:

  • semina ortaggi da foglia (come insalata, cicoria, valeriana, finocchio, bietola da coste, invidia, spinaci e scarola)
  • semina ortaggi da bulbo o da radice (come cipolla, aglio, patata, rapa, ravanello, finocchio, barbabietola, sedano, cetriolo, porro, scalogno)
  • trapianto di aglio, scalogno, cipolla e patata
  • potatura alberi in pieno vigore
  • sfrondatura
  • esecuzione di innesti a gemma
  • raccolta delle marze
  • raccolta di frutta e verdura a bulbo (come cipolla, aglio, scalogno)
  • vendemmia
  • mietitura

 

Cosa seminare?

Adesso che avete ben chiaro cosa sia il calendario delle semine, vediamo più nel dettaglio quali ortaggi e frutti conviene seminare nei vari momenti dell’anno per preparare al meglio il vostro orticello. Premettiamo che si tratta sempre di indicazioni generiche, che vanno poi adattate alle specificità delle varie aree geografiche. L’Italia è molto variegata per microclimi, ma prendiamo come riferimento il clima del centro-nord. Potrete poi adattare i ritmi alle zone con temperature più estreme.

cosa seminare

Ecco una prima suddivisione in base alle stagioni:

  • semine invernali. Nei mesi invernali il clima è ostile alla sana crescita delle piante, dato che il terreno risulta estremamente freddo. Ci sono alcune piantagioni che sopravvivono alle basse temperature, come aglio e cipolle. Inoltre, potete cominciare a fare i preparativi per i trapianti di primavera, interrando le piantine nei vasi in un semenzaio riscaldato o in altri spazi protetti dal freddo
  • semine primaverili. Questo è il momento clou per gli agricoltori! Durante i mesi primaverili potete darvi alla pazza gioia: è il momento giusto per seminare vari ortaggi come patate e rape e trapiantare le piante dal semenzaio al terreno
  • semine estive. Purtroppo, se volete un orticello con i fiocchi, tocca sudare! Continuate a seminare per preparare gli ortaggi per le stagioni successive, come melanzane, zucche e zucchine
  • semine autunnali. Questo è il periodo adatto per dedicarvi alla semina di piante come i cavoli o le insalate da taglio, che resistono alle prime ondate di freddo

 

Il calendario delle semine mese per mese

Se siete giunti fin qui, avete tutte le basi per capire alla perfezione come si struttura il calendario della semina degli ortaggi e della frutta. Di seguito, riportiamo la programmazione mese per mese, da adattare alle diverse zone climatiche.

 

Gennaio

cipolle rosse

Gennaio è il mese dedicato alla preparazione dell’orto. I lavori che consigliamo di effettuare in questo periodo includono la rimozione delle piantine sopravvissute ai mesi precedenti, la vangatura e la concimazione.

Nonostante il freddo, è possibile anche seminare purché lo facciate in un semenzaio, ossia un vivaio protetto al caldo. Potete cominciare a spargere i semi di ortaggi come basilico, melanzane, peperoni e peperoncino.

Un altro modo per piantare semi con il freddo di gennaio è la semina in un tunnel, così da proteggere quelle piante che richiedono un riparo dal gelo come invidia, lattuga, rucola e soncino.

Alcune piante naturalmente resistenti alle basse temperature, ma che richiedono di essere esposte al sole, sono invece: aglio, cipolla, carciofi, fave, piselli e scalogno. Se vi state chiedendo se ne valga davvero la pena, pensate alle mille ricette che potrete preparare con questi prodotti. Provate le cipolle Almaverde Bio: non vi resterà che mettervi in cucina e sperimentare!

 

Febbraio

pomodori

A febbraio il freddo limita le semine in campo solo ad ortaggi quali aglio, cipolla e scalogno.

Al riparo in un tunnel, però, potete coltivare carote, lattuga, prezzemolo, rucola, ravanelli e valeriana. Invece, un semenzaio riscaldato è ideale per preparare la semina di: angurie, cappuccio, melanzane, meloni, peperoncini, peperoni, pomodori, sedano, zucchine. Potete dare libero sfogo alla vostra fantasia con tanti modi per preparare i prodotti: date un’occhiata alle nostre ricette con pomodori secchi per farvi ispirare.

Tra gli altri lavori che suggeriamo di svolgere in questo periodo, ci si dedica alla raccolta degli ortaggi coltivati in tunnel quali: broccoli, cavoletti di Bruxelles, cavolfiori, cavolo nero, cavolo cappuccio e verza.

 

Marzo

patate

Ecco che entriamo nel cuore del lavoro e cominciamo a seminare in campo aperto. Marzo è tempo di primavera ma soprattutto è il mese delle patate! Vi potrete dedicare con cura anche alla semina di: aglio, barbabietole, bieta da coste, carote, ceci, cicoria, cipolla, fagioli, fave, lattuga, insalata grumolo, ravanelli, rucola, scalogno, sedano, scalogno, soncino, spinaci e topinambur.

Ma, si sa, marzo pazzerello potrebbe riservare ancora qualche ondata di freddo. Perciò, dovrete ricorrere alla protezione del semenzaio per la semina di ortaggi quali: anguria, basilico, carciofi, cavolo verza, cetrioli, melanzane, peperoni, pomodori, zucche e zucchine.

Tra le altre attività da svolgere, ricordiamo la vangatura del terreno per renderlo più morbido e lavorabile. Potete, inoltre, trapiantare nel terreno le vostre piantine e raccogliere alcuni ortaggi resistenti al freddo come cavoli e spinaci.

Per assaporare i frutti del vostro lavoro, cimentatevi in cucina nella preparazione di tante sfiziose ricette con le patate!

 

Aprile

fragole

Si comincia a dire addio al gelo e allora via libera alla semina in campo aperto di tantissime piante: barbabietole, basilico, carciofi, cardi, ceci, cetrioli, cipolle, fagioli, fagiolini, fave, fragole, lattuga, melanzane, patate, peperoni, piselli, pomodori, rapanelli, rape, spinaci, valeriana, zucche e zucchine.

Potete trapiantare le piantine già messe in vaso in precedenza come asparagi, cavoli, cipolle e porri. Scoprite tantissime ricette con gli asparagi nel nostro articolo dedicato.

Inoltre, potete dedicarvi al raccolto di verdure come coste, piselli e rabarbaro.

Avete voglia di nuove idee per dei piatti con i prodotti seminati ad aprile? Potete sbizzarrirvi a preparare tante ricette con le fragole Almaverde Bio.

 

Maggio

fagioli

Le semine di maggio sono tantissime! Vi suggeriamo di seminare: anguria, arachidi, agretti, barbabietole, basilico, bieta da coste, broccoli, capperi, cappuccio, carote, catalogna, cavolfiori, cetrioli, cicoria, fagioli, fagiolini, lattuga, mais, melanzane, meloni, sedano, verza, peperoncini, peperoni, ravanelli, sedano, spinaci, zucche e zucchine. Potete anche seminare alcuni di questi in semenzaio.

Tra gli altri lavori da giardino, potete dedicarvi al raccolto dei legumi e a preparare le irrigazioni in vista del primo caldo.

Languorino? Non vi resta che mettervi ai fornelli e provare, ad esempio, a cucinare i fagioli in tanti modi diversi. Siete senza idee? Niente paura, nel nostro articolo dedicato troverete tantissime idee su come abbinare i fagioli.

 

Giugno

zucchine

La diminuzione delle piogge e le prime ventate di caldo favoriscono la semina di tutti gli ortaggi già menzionati per il mese di maggio, ma vi diamo qualche new entry: camomilla, prezzemolo, rosmarino e salvia.

Oltre alla semina, giugno è un mese in cui dovrete assicurarvi di dedicare del tempo alle irrigazioni. Potete, inoltre, trapiantare le piante seminate nel semenzaio nei periodi antecedenti, come fragole, melanzane, zucche e zucchine.

In più, vedrete finalmente i primi frutti del raccolto tra cui: cetrioli, melanzane, peperoni, pomodori e zucchine. Se vi è già venuta l’acquolina in bocca, date un’occhiata alle nostre tante ricette con verdure Bio.

 

Luglio

finocchi

L’afa estiva comincia a prendere il sopravvento… Ecco che il gioco si fa duro. Ma si sa che quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare! Rimboccatevi le maniche e mettetevi all’opera. Luglio è un gran mese per la raccolta di fagioli, fagiolini, melanzane, peperoni, piselli e pomodori.

Continuate a seminare: anguria, arachidi, agretti, barbabietole, basilico, bieta da coste, broccoli, capperi, cappuccio, carote, catalogna, cavolfiori, cetrioli, cicoria, fagioli, fagiolini, lattuga, mais, melanzane, meloni, sedano, verza, peperoncini, peperoni, ravanelli, sedano, spinaci, zucche e zucchine. In più, aggiungiamo i finocchi e, a tal proposito, leggete il nostro articolo sulle ricette con finocchi da cui potrete trarre ispirazione.

Inoltre, in semenzaio potete comunque seminare ulteriori piante, come broccoli e cavoli. E soprattutto… non dimenticate di annaffiare bene tutto!

 

Agosto

zucca

Ci sono molte attività da svolgere in questo mese estivo, primo tra tutti la raccolta degli ortaggi coltivati nei mesi precedenti.

Con la dovuta raccomandazione di irrigare di frequente il terreno, ad agosto possiamo continuare a seminare tanti ortaggi: barbabietole, basilico, bieta da coste, broccoli, capperi, cappuccio, carote, catalogna, cavolfiori, cetrioli, cicoria, fagioli, fagiolini, lattuga, mais, melanzane, meloni, sedano, verza, peperoncini, peperoni, ravanelli, sedano, spinaci, zucche e zucchine. Il nostro articolo sulle ricette con la zucca vi darà mille e più idee su come assaporare questo ortaggio colorato e gustoso.

Inoltre, sarà il momento di dedicarvi alla rimozione di erbacce e alla preparazione del terreno mediante la concimazione e la vangatura.

 

Settembre

radicchio

A settembre continuate con la semina degli ortaggi visti per il mese di agosto che staranno per terminare il loro corso: barbabietole, basilico, bieta da coste, broccoli, capperi, cappuccio, carote, catalogna, cavolfiori, cetrioli, cicoria, fagioli, fagiolini, lattuga, mais, melanzane, meloni, sedano, verza, peperoncini, peperoni, ravanelli, sedano, spinaci, zucche e zucchine.  A questi, aggiungerete cime di rapa, radicchio, rucola, scarola e valeriana.

In semenzaio, si possono cominciare a piantare cavoli e cipolle. Infine, potete dedicarvi alla raccolta delle erbe aromatiche.

Provate a sperimentare in cucina abbinando in modi originali il radicchio Almaverde Bio agli altri prodotti dell’orto.

 

Ottobre

rapa rossa

Ottobre è un mese di vangatura e concimazione del terreno per rinforzarlo in vista dell’autunno. Si raccolgono ortaggi come cardi e finocchi.

I veri protagonisti della semina di ottobre saranno fave e piselli. Potrete anche seminare: aglio, bieta da coste, carote, cicoria, cime di rapa, cipolle, insalata grumolo, lattuga, radicchio, ravanelli, rucola, scalogno e spinaci. In ogni caso, attenzione agli sbalzi di temperatura che potrebbero essere bruschi con il calo della notte e sarà opportuno valutare di coltivare in tunnel o in piccole serre.

Che aspettate per cominciare a cucinare? Ad esempio, potrete cimentarvi nella preparazione di tanti piatti con le cime di rapa Almaverde Bio.

 

Novembre

aglio

Novembre è tempo di piogge e primi geli, sarà quindi necessario mettere in atto dei metodi di protezione dalle perturbazioni. Ci si dedicherà principalmente al raccolto e alle concimazioni per i mesi successivi.

Gli ortaggi da seminare in questo mese sono fondamentalmente: aglio, fave, piselli, soncino e spinaci.

 

Dicembre

carciofi

Eccoci giunti all’ultimo mese del calendario delle semine.

Ebbene, a dicembre potete seminare ben poco, se non alcuni ortaggi resistenti al freddo come fave, piselli, spinaci e valerianella. Tra tutti, in questo mese predomina la semina dei carciofi, che necessitano, tuttavia, una minima protezione. Potete ingegnarvi a proteggere le vostre piantine con teli, serre e tunnel freddi. Entrate in cucina e sperimentate i tanti modi su come cucinare i carciofi per assaporarli in modo gustoso e sfizioso.

Infine, può essere un buon momento per dedicarsi al trapianto dell’aglio, delle cipolle invernali e dello scalogno.

 

Tabella del calendario delle semine

 

Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno
Carote
Cavolfiori
Cipolle
Fave
Lattughe
Melanzane
Meloni
Peperoni
Piselli
Porri
Prezzemolo
Ravanelli
Rucola
Spinaci
Valeriana
Zucchini
Carote
Cavolfiori
Cipolle
Fave
Lattughe
Melanzane
Meloni
Peperoni
Piselli
Porri
Prezzemolo
Ravanelli
Rucola
Spinaci
Valeriana
Zucchini
Angurie
Asparagi
Barbabietole
Basilico
Bieta
Carote
Cavoli
Cime di rapa
Cipolle
Fave
Finocchi
Indivie
Lattughe
Melanzane
Meloni
Peperoni
Piselli
Pomodori
Porri
Prezzemolo
Rucola
Zucchini
Angurie
Asparagi
Barbabietole
Basilico
Bieta
Carote
Cavoli
Cetrioli
Cime di rapa
Cipolle
Finocchi
Indivie
Lattughe
Melanzane
Meloni
Peperoni
Piselli
Pomodori
Porri
Prezzemolo
Rucola
Zucche
Zucchini
Angurie
Asparagi
Barbabietole
Basilico
Bieta
Broccoli
Cardi
Carote
Cavoli
Cetrioli
Indivie
Lattughe
Melanzane
Meloni
Peperoni
Piselli
Pomodori
Porri
Prezzemolo
Rucola
Scarola
Zucchini
Barbabietole
Bieta
Broccoli
Cardi
Carote
Cavolfiori
Cavoli
Cetrioli
Cicoria
Fagioli
Indivie
Lattughe
Meloni
Pomodori
Prezzemolo
Ravanelli
Rucola
Sedano
Zucca
Zucchini
Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
Barbabietole
Bieta
Broccoli
Cardi
Carote
Cavolfiori
Cavoli
Cetrioli
Cicoria
Fagioli
Indivie
Lattughe
Meloni
Pomodori
Prezzemolo
Ravanelli
Rucola
Sedano
Zucca
Zucchini
Bieta
Carote
Cipolla
Cicoria
Finocchio
Fagioli
Indivie
Lattughe
Prezzemolo
Rapa
Ravanelli
Rucola
Scarola
Zucchini
Cime di rapa
Carote
Cipolla
Indivie
Lattughe
Prezzemolo
Piselli
Rapa
Ravanelli
Scarola
Spinaci
Carote
Fave
Lattughe
Piselli
Ravanelli
Spinaci
Carote
Fave
Lattughe
Piselli
Ravanelli
Spinaci
Carote
Fave
Lattughe
Piselli
Ravanelli
Spinaci

 

E ora tocca a voi!

Dopo aver letto questo articolo, il calendario lunare e il calendario delle semine non avranno più segreti per voi! Sarete pronti a prendervi cura del vostro orto nel modo giusto e a stupire amici e familiari con i frutti del vostro raccolto. D’altronde, chi ben semina, ben raccoglie!

E per i più pigri o per chi non avesse modo o tempo di seguire tutti questi passaggi, ci pensiamo noi! Potete direttamente acquistare i nostri prodotti freschi presso le nostre Isole Almaverde Bio. Visitate il blog sul mondo biologico per scoprire tutti i segreti sul biologico!