TOP
Pesticidi naturali - copertina

Pollice verde al quadrato: cura delle piante in chiave bio

Occuparci del nostro terrazzo o balcone e farlo in modo biologico? Si può! Con prodotti come pomodoro, aglio, sapone di Marsiglia e soluzioni con acqua e pepe possiamo combattere i parassiti “nemici” delle nostre piante e prenderci cura del nostro verde in modo alternativo e sostenibile.

In questi mesi di quarantena e tanto tempo in più passato in casa, chi ha un terrazzo o un balcone ha forse avuto l’occasione di curare il proprio verde: armati di forbici, paletta e nebulizzatore, ci siamo magari messi all’opera per rendere il balcone e/o il terrazzo l’oasi di relax che ci meritiamo.
Eppure stare dietro a piante grasse, erbe aromatiche, piante e fiori non è affatto facile: nonostante le “dimensioni ridotte”, le accortezze da avere sono tante e fondamentali.

pesticidi naturali - balcone

In questo articolo scopriamo insieme qualche accorgimento per mantenere belle e rigogliose le nostre piante, grazie a scelte all’insegna del biologico utili a preservare ambiente e salute.

Per avere un bel terrazzo/balcone in salute, la prima regola consiste nel saper scegliere le piante giuste in base a variabili come temperatura ed esposizione del nostro spazio all’aperto.
Infatti, prima ancora che preoccuparci dei parassiti – muffe, insetti, funghi, acari – dobbiamo fare in modo che i raggi solari, la quantità di acqua, il tipo di terriccio, etc., siano adeguati per le piante di cui vogliamo circondarci.

Una volta che ci siamo assicurati di aver messo il nostro verde nelle condizioni migliori per crescere, è arrivato il momento di proteggerlo. Invece di ricorrere a pesticidi e altre sostanze chimiche potenzialmente dannose per la nostra salute e quella delle piante, si può provare con alcuni pesticidi naturali e maggiormente sostenibili.

Con la primavera alle spalle e l’estate in arrivo, dobbiamo mantenere in salute il nostro verde e prevenire gli ospiti indesiderati, grazie a un’osservazione frequente e attenta delle piante.
Soprattutto in estate, infatti, è importante prevenire le patologie vegetali, sia attraverso le buone pratiche di coltivazione (arieggiamento della chioma, drenaggio, irrigazioni) sia mediante l’impiego di pesticidi naturali ai primissimi sintomi di malattia della pianta.

pesticidi naturali - vaso

Chi ha paura dei parassiti delle piante?

Guardiamoci intorno: cosa possiamo trovare sul nostro terrazzo? Sicuramente fiori, piante grasse, erbe aromatiche, piante rampicanti come edera, glicine o bouganville, e c’è chi “si spinge” fino al giardino d’acqua in ciotola o all’ “orto in vaso”. Ognuna di queste forme di vita va incontro a pericoli che possono intaccarne la salute anche in modo grave.

Quindi alla domanda: “Chi ha paura dei parassiti?” la risposta dovrebbe essere: tutti quelli che hanno a cuore il proprio verde! È per questo motivo che bisogna giocare d’anticipo.

Come in molti altri campi, infatti, anche in questo caso la saggezza popolare del “meglio prevenire che curare” ha ragione.

pesticidi naturali - piante

Afidicocciniglia, mosca bianca, oidio (‘mal bianco’), peronosporacimici, bruchi: questi sono solo alcuni dei parassiti che possono agire indisturbati e attaccare le nostre piante. Individuarli in fase iniziale rende più facile riuscire eliminarli con metodi semplici, anti-spreco, e che spesso hanno il valore aggiunto della naturalità. Dobbiamo solo sapere come, cosa e dove guardare.

 

Pesticidi naturali: rimedi anti-spreco e biologici

Forse tutti abbiamo sentito almeno una volta dire che le lumache sono ghiotte di birra… Ed è vero, ma non è l’unico caso in cui possiamo utilizzare pesticidi naturali per la cura delle piante!
Qui di seguito passiamo in rassegna i tipi più comuni di parassiti, indicando di volta in volta soluzioni biologiche e sostenibili.

Iniziamo dai pidocchi delle piante: gli afidi, le cui vittime preferite sono le rose. La loro presenza è rivelata da alcune modifiche dell’aspetto, del colore e della forma delle foglie. Per sconfiggerli, possiamo ricorrere a diversi antiparassitari realizzabili in casa con ingredienti di facile reperibilità, tra cui il decotto di aglio o anche il macerato di pomodoro molto maturo: quest’ultimo, infatti, sciolto in acqua e spruzzato sulle piante, con il suo odore pungente aiuta ad allontanare molti insetti.

pesticidi naturali - parassiti

La cocciniglia, invece, si nutre della linfa e produce la melata, una sostanza zuccherina che attira altri parassiti e funghi. La sua presenza è rivelata da una punteggiatura di colore bianco che porta alla decolorazione delle parti attaccate.
È una vera minaccia, ma esistono molti rimedi biologici con cui proteggere il nostro terrazzo/balcone: dal batuffolo imbevuto di alcol etilico con cui strofinare le parti attaccate, all’uso di un vecchio spazzolino per grattare le foglie, fino allo spray composto di acqua e foglie di ortica lasciate a macerare qualche giorno.

Altra soluzione contro afidi e cocciniglia è il sapone di Marsiglia, prodotto che facilmente troviamo già in casa: sciolto in acqua con l’aggiunta di aglio e pepe, diventa un ottimo repellente contro questi parassiti.

Oltre alla cocciniglia, anche la mosca bianca produce la melata che chiama “a raccolta” altri insetti parassitari. È un parassita che non disdegna fiori come begonie, orchidee e gerani. Il miglior rimedio naturale? Infuso di aglio!

Quest’ultimo è infatti un portentoso insetticida naturale contro tantissime forme di parassitismo: vaporizzato tramite un nebulizzatore può combattere anche l’oidio (detto popolarmente ‘mal bianco’), che si rivela con macchie bianche sulle foglie delle piante.

pesticidi naturali - aglio

Altre idee green contro questa particolare forma fungina sono la combinazione di acqua con aceto di mele o con bicarbonato di sodio o, ancora, diluita con olio di Neem o con cannella.

Un’altra malattia da cui tutelarsi è la peronospora, pericolosa al punto da risultare a volte letale: attacca soprattutto piante di pomodoro e di basilico, ma agendo in tempo con un rimedio naturale al 100% a base di propoli, si può ben sperare di sconfiggerla e ridare nuova vita al nostro verde.

Sempre il basilico, insieme a lattuga e in generale le piante dal fogliame tenero, sono i bersagli preferiti dei bruchi, solitamente difficili da scovare a prima vista per le loro capacità mimetiche, ma possiamo accorgerci della loro presenza quando vediamo foglie mangiucchiate, forate o bucherellate. Per questo motivo è importante osservare attentamente, rimuovere il bruco e lavare la pianta con una soluzione di acqua e pepe nero.

In ultimo, temibile per le piante è anche la cimice asiatica che, a differenza della cimice europea, danneggia anche i nostri fiori sul balcone, succhiandone la linfa dopo averli punti. Tra gli antiparassitari naturali che allontanano la cimice asiatica troviamo ancora l’aglio: piantarne uno accanto alle piante o mettere nel terreno qualche pezzetto potrebbe rivelarsi la soluzione migliore.

 

Attirare gli insetti “amici”, un altro pesticida naturale

pesticidi naturali - coccinella

Un’altra arma di difesa completamente biologica è quella di attirare nell’ambiente “antagonisti” degli insetti che si vogliono scacciare, per favorire la cosiddetta lotta biologica.
Nell’orto e in giardino l’introduzione delle coccinelle, predatori naturali degli afidi e cocciniglia, è il sistema migliore per proteggere le piante senza danneggiare l’ambiente.
Per attirare questi “leoni del giardino”, alcune delle migliori piante sono la calendula, il fiordaliso, i gerani, la menta e il tarassaco.

Ma la lotta biologica si può perseguire utilizzando non solo gli insetti, ma anche alcuni micro-organismi, come nel caso del batterio Bacillus thuringiensis, che ha un’azione mirata e va applicato in presenza di uova schiuse di larva.

In conclusione, con l’estate che inizia, diamo uno sguardo in più alle nostre piante e prepariamoci a proteggerci da qualsiasi minaccia con pesticidi naturali, semplici e poco costosi.