TOP
mele con la buccia verde tagliate fanno bene

La mela fa bene? Miti, benefici e ricette per questo fantastico frutto

La mela fa bene perché è un frutto che contiene molte sostanze benefiche per il nostro organismo come la pectina, la vitamina C e il potassio. È un alimento molto nutriente grazie al potere antiossidante presente sia nella buccia che nella polpa e può essere consumata sia cruda che cucinata. Ma esattamente, la mela fa bene?

La mela fa bene: cesto di mele biologiche

G

razie alle sue proprietà benefiche e al fatto che la mela fa bene, è nato un vero e proprio mito di frutto salutare da cui deriva il famosissimo detto “una mela al giorno toglie il medico di torno”. Ma è davvero un frutto così miracoloso? Non proprio, ma è facile capire il motivo di questa credenza: le mele sono particolarmente ricche di nutrienti. Nel seguente articolo scopriremo perché la mela fa bene, le tipologie di mele più famose e come creare dei deliziosi dolci a base di mela.

Le proprietà della mela: a cosa fa bene e i suoi benefici

Secondo uno studio condotto della Florida State University e presentata a “Experimental Biology”, le mele fanno bene perché contengono molta pectina, una fibra alimentare che aiuta il nostro organismo a regolare il livello di glicemia tramite il passaggio del glucosio dall’intestino al sangue. A livello vitaminico sono ricche di vitamina C, che permette l’assorbimento del ferro ed è utile per le sue funzioni antiossidanti che contrastano i danni dei radicali liberi. Per quanto riguarda i sali minerali, la mela ha una grande concentrazione di potassio che aiuta mantenere la pressione nella norma e fa bene ai muscoli. Un’altra caratteristica fondamentale è la composizione della mela: è costituita per circa l’88% di acqua ed è quindi molto utile per soddisfare il fabbisogno giornaliero di liquidi. Le mele possiedono inoltre una buona quantità di calorie: in media contengono 52 kcal, anche se il numero varia a seconda della tipologia di mela. Adatte a qualsiasi tipo di dieta, non contengono né glutine né lattosio, sono quindi facilmente digeribili da tutti. Se volete preparare un condimento in casa, scoprite come fare l’aceto di mele.

La mela può essere mangiata in molti modi, persino la buccia fa bene: contiene infatti oltre la metà delle fibre del frutto e possiede anche la maggior parte delle vitamine. I suoi benefici non finiscono qui: secondo lo studio pubblicato su Scientific Reports e condotto dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, la buccia della mela fa bene anche al cervello e ai polmoni grazie alla quercetina, una sostanza antiossidante. Anche applicarla sulla pelle ha un effetto benefico grazie alla presenza di beta carotene, benzoici e acidi fosforici: il succo della mela, la buccia e la polpa hanno un effetto tonificante. Puoi assumere parte dei valori nutrizionali della mela anche con i succhi di frutta. Scopri come fare un delizioso succo di frutta fatto in casa

La mela fa bene: tipologie di mela e la loro buccia

Le varie tipologie di mela, che fanno tutte bene

Esistono molti tipi di mela, ognuno con diverse caratteristiche e con gusti unici. Tuttavia, ogni tipologia di mela fa bene, e ogni mela ha benefici sul nostro organismo. Generalmente vengono distinte in base al colore – rosse, verdi, gialle – ma ufficialmente le mele sono classificate in oltre 7.500 varietà diverse. Vediamo le cultivar (ossia le varietà) più famose presenti nel nostro mercato:

 

1. Mela Renetta

Una delle tipologie di mela più famosa al mondo, la buccia può avere diverse colorazioni: verde, giallo rugginoso e bicolore giallo-rossa oppure verde-rossa. Nota per il suo gusto acidulo zuccherino, viene spesso usata per preparare dolci come lo strudel di mele. 100g di mela Renetta contengono circa 45 calorie. Si conserva a lungo, ma è maggiormente disponibile da settembre a giugno.

 

2. Mela Golden Delicious

La più diffusa in Italia, dal colore giallo acceso con striature rosse se viene ben esposta al sole, è particolarmente croccante e dal sapore dolce. Una mela Golden Delicious di 100g contiene circa 40 kcal. Questa tipologia di mela si conserva a lungo ed è disponibile in ogni periodo dell’anno.

 

3. Mela Royal Gala

Dolce e succosa, la buccia è di colore rosso acceso, con qualche sfumatura gialla. Particolarmente apprezzata per la produzione di succhi di frutta che non contengono zuccheri aggiunti. Il valore calorico di una mela Royal Gala è di 52 kcal per 100g. Per poterla gustare al meglio deve essere consumata in breve tempo e viene coltivata da settembre a maggio.

 

4. Mela Granny Smith

Una mela rinfrescante, dal colore verde acceso. Croccante, poco zuccherina e dal sapore acidulo, ottima per insalate e centrifugati. Le mele Granny Smith possiedono 38 kcal per 100g. Si conservano a lungo e raggiungono la maturazione nella seconda metà di ottobre.

 

5. Mela Red Delicious

Nota anche come Stark Delicious, è la famosissima tipologia di mela mangiata da Biancaneve ed è una delle più consumate al mondo. La buccia ha un colore rosso acceso e al suo interno la polpa è dolce, croccante e succosa. Il suo contenuto calorico è di 70 kcal per 100g di frutto. Raggiunge la maturazione nella seconda metà di settembre.

 

6. Mela Fuji

Un tipo di mela originario del Giappone, la buccia può essere sia rossa chiara sia rossa scura e tendenzialmente con striature gialle. 100g di mela Fuji contengono circa 70 kcal. La polpa è croccante, succosa e dal sapore dolce, perfetta in tutti i pasti. Raggiunge la maturazione nella seconda metà di ottobre.

 

7. Mela Annurca Campana

È la regina delle mele italiane. La sua buccia ha un colore rosso acceso, la polpa ha un sapore dolce e leggermente acidulo. La mela Annurca Campana contiene circa 40 kcal per 100g. Viene raccolta a inizio autunno e la sua maturazione termina verso la fine di dicembre.

I vantaggi delle mele biologiche

Le mele, che con i loro benefici e il basso impatto ambientale sono alla base della doppia piramide alimentare, contengono una maggiore quantità di batteri se sono coltivate seguendo tecniche naturali, come la coltura biologica. Secondo uno studio condotto dall’Università Tecnica di Graz in Austria, le mele prodotte dalla coltura biologica, a differenza delle mele coltivate con metodi tradizionali, contengono circa cento milioni di batteri che sono particolarmente benefiche per l’intestino e per il sistema digestivo. A distinguere le mele biologiche è l’utilizzo di tecniche totalmente naturali per la crescita e maturazione del frutto. In questo modo non sono contaminate dalle sostanze chimiche di sintesi presenti nei pesticidi.

L’Italia è uno dei Paesi più produttivi di mele biologiche a livello europeo, soprattutto grazie ai melicoltori del Trentino-Alto Adige. Ma su tutto il livello nazionale la melicoltura biologica vive un periodo particolarmente positivo: secondo i dati diffusi da Assomela, la produzione di mele biologiche nel 2020 rappresenta il 9% della produzione totale di mele del nostro Paese.

Ricette facili e veloci con le mele

Ricette di dolci facili e veloci con mele

Le mele fanno bene e sono ricche di benefici, ma non sono solamente un gustoso alimento. Le mele 100% biologiche possono essere utilizzate in cucina per creare dei deliziosi dolci fatti in casa veloci e con pochi ingredienti, ricchi di benessere e di gusto.

 

Mela cotta

ricetta per la mela cotta

Tempo totale di preparazione: 25 minuti

Ingredienti: 1 mela; 15 g di burro; succo di limone (q.b.); 10 g di uvetta; zucchero (q.b.).

    1. Dividete una mela a metà e tagliatela per ottenere degli spicchi sottili.
    2. Fate sciogliere una piccola quantità di burro in una padella.
    3. Metteteci dentro gli spicchi di mela, poi spremeteci sopra del succo di limone.
    4. Aggiungete dello zucchero (bianco o di canna), dell’uvetta e un cucchiaio di cannella.
    5. Aggiungete un po’ di acqua e lasciate cuocere per circa 10 minuti con un coperchio.
    6. Rimuovete il coperchio e lasciate cuocere per altri 10 minuti.
    7. Infine, lasciate raffreddare i vostri spicchi di mela cotti e servite questo fantastico dessert adatto ad ogni occasione.

 

Mele caramellate

ricetta mele caramellate

Un dolce classico, bello e gustoso, particolarmente amato dai bambini.

Tempo totale di preparazione: 15 minuti

Ingredienti: 5/6 mele; 260g di zucchero; un cucchiaio di glucosio.

  1. Mettete acqua, glucosio e zucchero in una pentola abbastanza capiente per contenere la mela e portate la pentola a ebollizione.
  2. Togliete il torsolo dalla mela, al suo posto inserite un bastoncino di legno e immergete la mela nella pentola.
  3. Fate girare la mela velocemente una sola volta, assicurandovi che la mela venga coperta dal caramello in modo uniforme.
  4. Successivamente mettetela su un foglio di carta da forno o, preferibilmente, su una griglia per lasciar colare il caramello in eccesso.
  5. Lasciate raffreddare e vostra mela caramellata sarà subito pronta.

 

Purea di mela

ricetta purea di mele

Il purè di mela può rendere ancora più saporito ogni dolce, è perfetto come accompagnamento per dolci festivi, per esempio come aggiunta sul panettone.

Tempo totale di preparazione: 25 minuti

Ingredienti: 2 mele; zucchero; scorza di limone; cannella.

  1. Per prepararlo, togliete il picciolo dalla mela e mettetela a cuocere in una pentola con acqua, zucchero, scorza di limone e cannella.
  2. Lasciate cuocere il tutto per 10-15 minuti, girando il contenuto con un mestolo per impedire che la mela resti attaccata alla parete della pentola.
  3. La mela diventerà morbida e potrà essere frullata con un miniprimer per ottenere una crema densa.
  4. Successivamente fate ribollire il purè di mela così ottenuto per qualche minuto.
  5. Potete conservare la purea in un barattolo di vetro.

 

Frittelle di mela

ricetta frittelle di mela

Un dolce leggero e delizioso, perfetto per la colazione.

Tempo totale di preparazione: 15 minuti

Ingredienti: 3 mele, 200g di farina, 1 uovo, 1 albume, 10g di lievito in polvere, 25cl di latte, zucchero, olio di arachide e sale.

  1. Mettete in una ciotola abbastanza capiente farina, lievito per dolci, latte, un cucchiaio di zucchero, un pizzico di sale, un uovo intero e un cucchiaio di olio.
  2. Frullate il tutto usando una frusta a mano o elettrica fino a ottenere una pastella senza grumi.
  3. Lasciate riposare per qualche minuto e nel mentre montate a neve l’albume in un’altra ciotola per poi unirlo alla pastella.
  4. Togliete il torsolo alla mela e sbucciatela, servirà soltanto la polpa.
  5. Tagliate la polpa a fette sottili di circa un centimetro e immergetele nella pastella.
  6. Mettete l’olio in una padella per friggere, quando è caldo immergete le fette di mela nell’olio per 2/3 minuti, rigirandole per essere sicuri che friggano da entrambi i lati.
  7. Successivamente mettetele sulla carta per frittura in modo da rimuovere l’olio in eccesso e cospargetele con zucchero.

 

Chips di mele

ricetta chips di mele

Questa ricetta con le mele è un po’ più lunga, ma molto facile e dal risultato gustoso.

Tempo totale di preparazione: 5,5 ore

Ingredienti: 1 mela; cannella.

  1. Prendete la mela e tagliatela a fette sottili di circa 2 millimetri e disponetele su una teglia ricoperta da carta da forno.
  2. Cospargete le fettine di mela con la cannella e, se le volete più dolci, aggiungete dello zucchero.
  3. Successivamente cuocetele in forno a 80/90° per 5 ore, facendo attenzione a tenere lo sportello socchiuso per far fuoriuscire il vapore.
  4. Una volta asciutte, estraetele dal forno e lasciatele raffreddare in modo che le chips di mela così ottenute diventino belle croccanti.
Fonti